Contattaci
Stampa
Email

Trigoria: Chiara Amirante con il card. Tonini

L’Associazione Nuovi Orizzonti nasce nel 1991, quando Chiara Amirante decide di recarsi di notte alla Stazione Termini per incontrare tanti giovani in situazioni di grave disagio che hanno fatto della strada la loro casa.

Nel Marzo del 1994 Chiara apre a Trigoria (Roma) la prima comunità di accoglienza di Nuovi Orizzonti, dove centinaia di giovani, provenienti da esperienze estreme, iniziano a ricostruire se stessi attraverso il programma pedagogico riabilitativo da lei ideato. La risposta dei ragazzi accolti è fin dal primo momento davvero sorprendente ed entusiasmante.

Già nel 1996, nasce il sogno di “Cittadella Cielo”, un piccolo villaggio di formazione e accoglienza dove si vuol vivere avendo come regola di vita il Vangelo. Infatti, vivere il Vangelo significa vivere l’amore come Gesù ha testimoniato con la sua vita; questa è la scoperta incredibile che Chiara, la fondatrice, ha fatto nella sua vita personale e ha consegnato a tutti i membri della Comunità; vivere l’amore di Cristo significa portare il cielo sulla terra, realizzare il sogno di relazioni di amore, di verità e di giustizia, che sono state promesse possibili per il cristiano.

Negli anni successivi si moltiplicano con velocità esponenziale i centri, le attività e le iniziative, ma ben presto ci si rende conto che, pur aprendo altri centri, non si riesce a far fronte al numero sempre maggiore di richieste di aiuto.

Così si è iniziata la costruzione delle prime Cittadelle, dove sono certamente previsti molti centri di servizio e di accoglienza in rete tra loro e col territorio, ma soprattutto è prevista la formazione continua di moltissime persone perché possano assumere abilità e competenze umane necessarie per un servizio così impegnativo. Tale formazione si svolgerà mediante corsi formativi, attività pratiche e vita comunitaria all’interno della Cittadella stessa che, a tal proposito, può essere definita come università del sociale e del servizio.

Chiara Amirante con dei Bambini della Cittadella a Quixada

L’obiettivo è abilitare tantissime persone ad operare in numerosi settori del disagio sociale. Le persone che fanno l’esperienza di vivere nell’amore vicendevole, maturano la certezza che solo l’amore vince la morte e la sofferenza e sono le prime a divenire entusiaste portatrici di aiuto e a promuovere e realizzare centri di ascolto, equipe di strada, gruppi di sostegno, case famiglia…

A partire dal 2000 fino ad oggi sono già attivi un gran numero di centri di formazione ed accoglienza.
Attualmente ci sono:

    • più di 450.000 CAVALIERI DELLA LUCE impegnati a portare la rivoluzione dell’Amore nel mondo.
    • 207 CENTRI DI ACCOGLIENZA, FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO, di cui:
      • 70 Centri Residenziali di accoglienza, reinserimento e formazione
      • 52 Centri di ascolto, di prevenzione e di servizio.
      • 85 Famiglie aperte all’accoglienza

 

Chiara Amirante in aula Paolo VI in Vaticano

 
    • 712 EQUIPE DI SERVIZIO
      impegnate in:
      • prevenzione, sensibilizzazione
      • comunicazione e mass media
      • spettacolo e animazione
      • formazione, promozione della cultura, editoria
      • servizi sociali e cooperazione internazionale
      • economia e lavoro
      • espressioni artistiche
      • spiritualità e preghiera

  

Mentre i lavori fervono con entusiasmo e col sostegno generoso di moltissime persone, si opera anche per ampliare e differenziare le attività nei centri esistenti (e in quelli nuovi che via via si aprono), ponendo sempre maggiore cura nel realizzare in ciascuno di essi, almeno spiritualmente, il sogno di Cittadella Cielo, non più soltanto sogno, ma splendida realtà che si sta diffondendo molto rapidamente.5 CITTADELLE CIELO in via di realizzazione in Italia e all’estero: A Frosinone, a Belluno, in Bosnia-Erzegovina (a Medjugorje) e in Brasile (Quixadà e Fortaleza).

Somma da donare Valuta

S5 Box